INDIETRO
immagine decorativa
Museo Stefano Bardini
 

Stefano Bardini (1836-1922) fu finissimo conoscitore d’arte, abilissimo e spregiudicato mercante antiquario. Nel 1922 Bardini donò a Firenze la sua collezione privata, allestita nel palazzo neorinascimentale, sede della sua galleria antiquaria. Tra le opere più significative la Carità di Tino di Camaino, la Madonna col Bambino e San Giovannino di Benedetto da Maiano, il San Michele Arcangelo di Antonio del Pollaiolo, la Madonna dei Cordai di Donatello, L’Atlante del Guercino accanto a ceramiche, medaglie, bronzetti, tappeti orientali, strumenti musicali, rari cassoni quattrocenteschi e una piccola ma importantissima armeria.
 
 
logo orario
Orario
Lunedì, venerdì, sabato e domenica 11.00-17.00.
Chiuso martedì, mercoledì, giovedì; 1° Gennaio, Pasqua, 1° Maggio, 15 Agosto, Natale, salvo aperture straordinarie.
L'ultimo ingresso è mezz'ora prima della chiusura.
 
logo hand
Accesso facilitato
Accessibile (eccetto Sala d'Arme)
logo eventi
Eventi

----