Tu sei qui

Basilica di Santa Croce
36
Fast track Garantito
La chiesa francescana di Santa Croce è uno dei luoghi più amati di Firenze per la ricchezza del suo patrimonio artistico, per il valore civile dei suoi monumenti funebri, e soprattutto perché questa grande struttura simboleggia il rapporto tra fede cristiana, arte e cultura a Firenze e in Italia. La sua costruzione inizia nel 1295, a spese della popolazione e della Repubblica Fiorentina, e fin da quel momento la sua storia si intreccia in profondità con la storia stessa della città. Nel corso dei secoli infatti testimonianze spirituali, artistiche e civili tracciano la sua identità complessa fino a farne, nell’Ottocento, un monumento simbolo dell’unità della nuova nazione. Nel complesso di chiesa, chiostri e museo si possono ammirare celebri opere d’arte, frutto dell’ingegno e della devozione cristiana di artisti quali Arnolfo di Cambio, Cimabue, Giotto, Filippo Brunelleschi, Donatello, Giorgio Vasari, Lorenzo Ghiberti, Orcagna, Taddeo e Agnolo Gaddi, Della Robbia, Giovanni da Milano, Bronzino, Domenico Veneziano, Maso di Banco, Canova e altri. Santa Croce è stata definita “il Pantheon delle glorie italiane” poiché racchiude le sepolture di personaggi illustri quali Michelangelo Buonarroti, Galileo Galilei, Niccolò Machiavelli, Gioachino Rossini, Lorenzo Ghiberti, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo.
piazza Santa Croce
50122 Firenze , FI
055 2466105

Orario


Note di accesso

Accesso direttamente dall'ingresso riservato ai prenotati e inserimento nel primo slot di visita disponibile.

L'ultimo ingresso è un'ora prima della chiusura. 

L'accesso è consentito solo con un abbigliamento adeguato che copra spalle e gambe (kimono usa e getta sono messi gratuitamente a disposizione all’ingresso). Durante la visita si prega di osservare il silenzio e tenere un comportamento appropriato. E’ vietato toccare le opere d’arte e i monumenti e consumare cibi o bevande all'interno del complesso; è possibile scattare foto per uso esclusivamente privato, senza flash o treppiede, mentre l’uso del telefono cellulare è consentito in modalità silenziosa e unicamente per scattare foto o per scaricare l’App Ufficiale Santa Croce. Gli animali non possono entrare; previa autocertificazione, sono ammessi solo i cani guida che accompagnano i visitatori ipovedenti o audiolesi. All’interno del complesso monumentale non è presente alcun servizio di guardaroba o deposito bagagli; è consentito l’accesso con ombrelli e trolley che non devono essere trascinati a terra per non danneggiare le lastre tombali del pavimento della basilica.

 

Accesso facilitato

Parzialmente accessibile. 

Molte aree del complesso monumentale di Santa Croce sono fruibili dai visitatori con disabilità mentre solo alcune zone hanno un'accessibilità limitata; i visitatori con difficoltà deambulatorie o che utilizzano una sedia a rotelle troveranno una rampa in Largo Bargellini (lungo il fianco della basilica) e una pedana a loro disposizione all’uscita del chiostro che si affaccia in Piazza Santa Croce.
 

Photo gallery

Clicca per ingrandire