Tu sei qui

Immagine Cortile Museo Nazionale del Bargello
23
Fast track Senza prenotazione obbligatoria
Il Museo Nazionale del Bargello ha sede nell’antico Palazzo del Podestà di Firenze che, con regio decreto del 22 giugno 1865, diveniva il primo Museo Nazionale italiano dedicato alle arti del Medioevo e del Rinascimento. Da quello stesso anno sono confluite nel palazzo alcune delle più importanti sculture del Rinascimento, tra le quali capolavori di: Donatello, Luca della Robbia, Verrocchio, Michelangelo, Cellini, per la maggior parte provenienti dalla raccolta mediceo-granducale. Il museo si è arricchito nel tempo di superbi esemplari di bronzetti, maioliche, cere, smalti, medaglie, avori, arazzi, sigilli e tessili, provenienti dalle collezioni medicee, conventi soppressi e donazioni. Il Museo si snoda sui tre piani dell’edificio: il piano terra accoglie l’affascinate cortile e la Sala di Michelangelo con le sculture del Buonarroti, di Cellini, Giambologna, Ammannati. Il primo piano presenta la Sala di Donatello con le più celebri opere dell’artista (David, Attis, San Giorgio, Marzocco), le maioliche di Luca della Robbia, le formelle bronzee di Ghiberti e Brunelleschi. In altre sale troviamo la collezione Carrand di arte islamica, la Cappella (con la più antica effige di Dante Alighieri), la Sala degli Avori, la Sala del Trecento, la Sala delle Maioliche italiane. L’ultimo piano è dedicato a una delle principali raccolte di capolavori di Andrea e Giovanni della Robbia, e alla Sala dei Bronzetti, di Verrocchio, del Medagliere e dell’Armeria medicea.
via del Proconsolo 4
50122 Firenze , FI
+39 055 0649440

Orario


Note di accesso

Accesso diretto dalla biglietteria e inserimento nel primo slot di visita disponibile.

L'ultimo ingresso è un'ora prima della chiusura. 

Ingresso gratuito ogni 1° domenica del mese; accesso prioritario sospeso.
 

Accesso facilitato

Accessibile

Photo gallery

Clicca per ingrandire